“Invito tutti voi a costituire centri in cui potrete garantire che i Miei Messaggi siano diffusi in tutti i modi che vi sarà possibile. La preghiera è una parte importante di questi centri poiché, quando costituite gruppi di preghiera, voi rafforzate la potenza del Mio Esercito”. (Gesù, Libro della Verità, Messaggio 3 settembre 2012).

“Anche piccoli gruppi della Divina Misericordia possono salvare milioni di anime” (Gesù a MDM- Messaggio 16 aprile 2011). "I Gruppi della Crociata di Preghiera salveranno miliardi di anime e voi dovete diffondervi e moltiplicarvi. Le Grazie di Dio si riversano su tutti i Suoi figli che partecipano a questi gruppi di preghiera. Essi saranno l’armatura che costituirà lo scudo dell’umanità contro la persecuzione pianificata dall’Anticristo" (Gesù, Libro della Verità, Messaggio 10 marzo 2013)

venerdì 25 marzo 2016

Gesù rivela i dettagli della Sua crocifissione.






Dì ai Miei figli che non Mi pento della Mia passione sulla croce.

Quello che Mi rammarica è che il Mio sacrificio è stato dimenticato e che molti negano che la Mia crocifissione ha avuto luogo.

Molti non hanno idea di quello che ho dovuto soffrire poiché molti dei Miei apostoli non testimoniarono la Mia salita al Calvario.

Ciò che Mi fa male oggi è che molti Mi rinnegano ancora.

Il Mio appello a voi, Miei seguaci, è di non consentire che la Mia crocifissione vada sprecata.

Sono morto per tutti i peccati, compresi quelli commessi oggi.

Io voglio e ho bisogno di salvare anche quelli che mi rifiutano ancora oggi.

29 Marzo 2012 – Gesù rivela i dettagli della Sua crocifissione.

Mia amatissima figlia, il Mio tempo per altre sofferenze avverrà quando la Mia Passione sulla croce sarà commemorata.

Nessun uomo comprende la portata della Mia sofferenza durante la Mia Crocifissione o il modo in cui fui flagellato.

La Mia flagellazione fu la cosa peggiore. Sono stato picchiato selvaggiamente da dieci uomini e ogni centimetro del Mio corpo fu sfregiato.

La carne sulla Mia schiena era strappata e le scapole erano visibili.

Riuscivo a malapena a stare in piedi e un occhio fu ammaccato e schiacciato.
Potevo vedere solamente attraverso il Mio occhio sinistro.

Nel momento in cui Mi portarono davanti a Ponzio Pilato e messo la corona di spine sulla testa riuscivo a malapena a reggerMi in piedi.

Poi Mi spogliarono nudo prima di metterMi un indumento corto rosso sopra la Mia testa e quindi posto un ramo di palma nella mano destra.

Ogni spina era come un ago, cosi tanto era appuntito. Una di queste spine trafisse anche il Mio occhio destro, che mi lasciò a malapena in grado di vedere.

Persi cosi tanto sangue che vomitavo ed ero così stordito che quando cominciai la Mia salita sul Calvario non riuscivo a tenere la croce.


Sono caduto cosi tante volte che ci vollero ore prima di raggiungere la cima della collina.
Fui flagellato e frustrato ogni passo del tragitto.

Il mio corpo era tutto insanguinato e coperto di un sudore denso prodotto da un sole cocente.

Svenni un paio di volte.

Per quanto questo fu doloroso e angosciante, la cosa più spaventosa fu l’odio mostrato verso di Me, non solo dagli adulti lungo il percorso, ma da bambini che mi scalciavano perché seguivano l’esempio dei loro genitori.

Le urla che si riversavano fuori dalle loro bocche e l’odio era niente in confronto alla paura che avevano di Me.

Perché, dopotutto, non erano ancora sicuri se ero io, infatti, il Messia che avevano atteso per tanto tempo.

Era più facile, quindi, odiarMi, accusarMi piuttosto che accettarMi perché ciò avrebbe significato dover modificare le loro abitudini.

Il Mio momento più straziante fu quando giacevo a terra su un lato, essendo stato preso di nuovo a calci sulla schiena, e vidi la Mia amata madre che Mi guardava.

Aveva il cuore spezzato e dovette essere sostenuta da due dei Miei discepoli.
Potevo vederla solo attraverso l’occhio rimanente e non potevo sopportare di vedere il suo tormento.
I fischi, le urla e i boati della folla si sentivano da terra, su cui giacevo, e ci vollero seicento soldati per organizzare e supervisionare la Mia Crocifissione e quella di altri sei.
Ero al centro della loro attenzione e gli altri non soffrirono come Me.

Quando i Miei polsi, alla base dei Miei pollici, furono inchiodati alla croce, non riuscii più a sentire.

Il Mio corpo era talmente malconcio che ero andato in shock.

Le Mie spalle furono slogate e le Mie braccia furono strappate dalle loro orbite.
Il peggior danno fisico fu inflitto sul Mio corpo prima che io fossi inchiodato alla croce.
Non lanciai nessun urlo.

Nessuna protesta.

Solo un sussurro.

Questo fece infuriare i miei carnefici che volevano una reazione per soddisfare le loro passioni.

Non Mi impegnai mai con loro poiché farlo avrebbe significato doverMi impegnare con Satana e i suoi demoni che infestavano le loro anime.

Questo fu il motivo perché la loro cattiveria verso di Me fu così intensa.
Rimasi appeso sulla croce per cinque ore.

Il sole era cocente e non c’era nessuna nuvola che potesse contribuire a ridurre il bruciore della Mia pelle.

Appena tirai il Mio ultimo respiro, il Padre Mio mandò nuvole nere così come tuoni e fulmini.

La tempesta che ebbe luogo fu di tale spaventosa intensità e così improvvisa che i Miei spettatori non ebbero più nessun dubbio  in quel momento, che ero, infatti, il Salvatore che era stato mandato da Dio Padre.

Rivelo questo a te figlia Mia come un dono per ricambiare l’enorme atto di sofferenza che Mi hai offerto.

Dì ai Miei figli che non Mi pento della Mia passione sulla croce.

Quello che Mi rammarica è che il Mio sacrificio è stato dimenticato e che molti negano che la Mia crocifissione ha avuto luogo.

Molti non hanno idea di quello che ho dovuto soffrire poiché molti dei Miei apostoli non testimoniarono la Mia salita al Calvario.

Ciò che Mi fa male oggi è che molti Mi rinnegano ancora.

Il Mio appello a voi, Miei seguaci, è di non consentire che la Mia crocifissione vada sprecata.

Sono morto per tutti i peccati, compresi quelli commessi oggi.

Io voglio e ho bisogno di salvare anche quelli che mi rifiutano ancora oggi.

Il vostro Amato Salvatore
Gesù Cristo


Promemoria


- Chiedete i miei figli di fare un giorno di digiuno il Venerdì Santo per prevenire una moneta mondiale, qua.


-Vi prego di dire la Mia Divina Misericordia e iniziare la Mia novena, il Venerdì Santo qua

 Il Venerdì Santo è il giorno che desidero, e quest’anno in particolare, che sia ricordato per ciò che realmente significa, qua.

-  Grazie Speciali promesse per chi invoca Gesù anche solo per un giorno, qua

- Preparatevi sempre, ogni giorno, come se l’Avvertimento fosse domani, perché scenderà su di voi improvvisamente, qua

Mentre il Venerdì Santo si avvicina, quelli che Mi tormentano e cercano di cancellare tutte le Mie tracce, soffriranno molto in quel giornoqua


- Libro della Verità- Mini webcast parte 5-  I sette sigilli dal Libro dell'Apocalisse, qua

- "Il Mio amato Papa Benedetto XVI è stato perseguitato ed è fuggito, come era stato predetto. Io non ho designato questa persona che sostiene di venire nel Mio Nome.Egli, Papa Benedetto, guiderà i Miei seguaci verso la Verità. Io non l’ho abbandonato e lo tengo vicino al Mio Cuore e gli offro il conforto di cui ha bisogno in questo momento terribile. Il suo Trono è stato rubato. Ma non il suo potere", qua.

- L’anticristo verrà da Oriente, non da Occidente , qua

Come assicurarvi che la vostra famiglia e i vostri amici possano entrare in Paradiso, qua

Vergine Maria: Recita del Rosario in tutte le nazioni tra oggi e la Domenica di Pasqua, qua

- "Questo tempo di Quaresima è un tempo di tranquilla riflessione, di sacrifici personali e un’opportunità di pregare per attenuare le guerre nel mondo", qua .




- Dice Gesù: Pregate, pregate la Mia Divina Misericordia alle 15 di tutti i giorni e potrete salvare il mondo. (Libro delle Verità, 30 aprile 2011), qua

-  Cerchiamo 100 persone che recitino 3 Rosari al giorno per salvare l'Italia, qua 


Applicazione per Android:"Crociata di preghiera" ed Ebooks Programma di Preghiera in formato ePUB per per tablet e smartphone, qua 


La preghiera può salvare e salverà l’umanità, qua.



- "Figlia Mia, i figli di Dio saranno in grado di proteggere la loro fede, il loro coraggio e la loro sicurezza durante tutte le guerre, se continueranno a pregare la Crociata di Preghiera del Sigillo del Dio Vivente. Questo è uno degli ultimi e il più grande Sigillo di Protezione inviato dal Cielo, di tutte le preghiere date all’umanità"qua

Siete tutti calorosamente invitati a seguire il programma di preghiera del nostro gruppo qua e qua




Seguici su Twitter

I posts più recenti

Le immagini pubblicate sono state prelevate dalla Rete.Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimosse

Gesù all'umanità Italia, gruppo di preghiera

Gruppo Gesù all'umanità: http://messaggidivinamisericordia.blogspot.it/
Versione per i dispositivi mobili: http://messaggidivinamisericordia.blogspot.it/?m=1
Contatto Mail: gesuallumanitaitalia@yahoo.it
Il libro della Verità, eBooks gratis da scaricare: http://illibrodellaverita.blogspot.it//
Prepararsi per la Seconda Venuta: http://gesuallumanita.blogspot.it///

Ci sono altri siti, persone e blog che stanno usano le nostre immagini ma non appartengono a questo gruppo, i nostri blog sono solo questi