Ultimi posts

venerdì 19 ottobre 2018

Secondo Seminario Nazionale in Italia sul Libro della Verità, settembre 2018 (trascrizione basata sulla registrazione)- Terza parte







Dopo aver letto il Libro della Verità, dei sacerdoti si sono riuniti ed hanno preparato una serie di tappe per questa preparazione spirituale, tappe molto semplici. Ed è importante che il soldato dell’esercito rimanente capisca bene quali sono queste tappe. Innanzi tutto non dovete preoccuparvi. Il Signore sempre, ogni volta che ha incontrato qualcuno, ha detto: “Non temere”. Come facciamo a non temere. Soltanto quando si ritorna ad essere bambini non si ha più paura. Quando cominciamo ad avere delle responsabilità iniziano anche molti timori. Perché in fondo siamo tutte creature vulnerabili ed in modo spontaneo cerchiamo di difenderci perché ci sentiamo anche molto responsabili verso noi stessi. Invece, lasciare tutto nelle mani di Dio, significa esattamente fare il contrario. Rimettiamo tutto nelle Sue mani. È un po’ tutto contro la nostra natura perché noi abbiamo il peccato originale che ci porta a disubbidire. Abbiamo imparato troppo bene a disubbidire. Io sono convinto di sapere  cosa posso fare per il mio bene, io lo so molto meglio di Dio. So perfettamente cosa fare per me. E’ un po’ istintivo, naturale. Noi quando preghiamo il Signore diciamo: fai questo per me. Siamo noi che diamo istruzioni a Dio. E noi pensiamo di sapere meglio di Lui. Ma il nostro cammino spirituale, come dice il Libro della Verità  è esattamente il contrario di quello che noi facciamo normalmente. Il primo passo è accettare il Libro della Verità  e cosa è l’accettazione? Non basta dire che io appartengo al  Libro della Verità. Noi sappiamo che il nostro cuore devia dalla verità, noi possiamo dire delle cose, ma non portarne i frutti.  Se io voglio accettare qualcuno devo imparare a conoscerlo, se voglio imparare ad accettare. Così quando noi diciamo che accettiamo il Libro della Verità  vuol dire che noi lo conosciamo e vuol dire che siamo interessati a tutto quello che Dio dice nel Libro della Verità  E vuol dire che noi studiamo il Libro della Verità  perché se viene da Dio non c’è neanche una parola che sia sbagliata e c’è un significato in ogni frase, per la mia vita, perciò se io non studio il Libro della Verità  non posso accettarlo.  È più importante studiare il Libro della Verità  che semplicemente leggerlo. Perché se tu accetti il Libro della Verità  vuol dire che lo studi in relazione alla Bibbia. E adesso dobbiamo iniziare a guardare alla Verità come alla Bibbia. Noi dobbiamo guardare come buoni soldati se c’è un errore, paragonare alla Bibbia e se non c’è  un errore nel Libro della Verità  non c’è nemmeno nella Bibbia e viceversa. Lo Spirito Santo ci illuminerà e ci darà Sapienza. Così  noi otteniamo sapienza dal Libro della Verità  facendo questo studio. Non viene a noi in nessun altro modo. Quindi il primo passo è di accettare il Libro della Verità  in questo modo.


Passo 2: Ogni esercizio spirituale come dice sant’Ignazio ha il pentimento. Non stiamo parlando di un pentimento una tantum , ma noi come soldati dell’esercito rimanente dobbiamo avere una mente aperta di fondo e ci rendiamo conto che il Signore sta soffrendo per il mondo e vogliamo offrire  il sacrificio e l’espiazione per i peccati del mondo. Quindi come sfondo della mente dobbiamo fare sempre qualcosa per far piacere a Gesù. Quindi un pentimento costante, perché ci rendiamo conto che in questi tempi Gesù sta soffrendo e la sua chiesa viene portata sul Calvario. Sta soffrendo un dolore incredibile per le anime che vengono perse adesso. Maria della Divina Misericordia lo ha visto piangere lacrime per le anime perse adesso. Dio Padre piange sconsolatamente. Perciò abbiamo bisogno di riparazioni. È molto importante che le persone vi spieghino  l’importanza di questo passo che non è semplicemente pensare al pentimento, ma pensare che si è un soldato scelto da Gesù per soffrire per Lui. Tutti hanno abbandonato Gesù ma nell’esercito rimanente conosco molte persone che non fanno solo molte ore di adorazione ogni giorno, ma si svegliano ogni notte alle tre, per pregare la Coroncina della Divina Misericordia e le Crociate di Preghiera.

Gesù sta soffrendo tanto perché la Sua Chiesa viene distrutta. Lettura messaggio del 13- 02- 2013: Il Falso Profeta si è preparato bene e il suo tempo sta arrivando. In collaborazione con l’Anticristo essi metteranno il mondo in ginocchio. Non sarà a Dio che costoro renderanno omaggio, ma alla bestia. Esorto tutti i miei discepoli, i Miei Seguaci cristiani, ovunque, a mantenere la calma. Pregate per la pace e lasciate che Io, il vostro Gesù, vi guidi in questo momento.  Invito tutti i Miei cardinali, i Miei vescovi ed i Miei servitori consacrati, ad unire il loro gregge e rimanere fedeli ai Miei Insegnamenti. Prestate molta attenzione a quello che vi sarà chiesto di predicare, perché esso cambierà. Le vostre omelie saranno concepite e scritte per un mondo profano e non avranno alcuna sostanza. Nel tentativo di far vedere la modernizzazione della Chiesa Cattolica, questo è ciò che vi sarà presentato: la promozione di congregazioni integrate, in cui tutte le religioni saranno fatte affluire in una presunta Chiesa Cristiana Unificata. Tutti i segni esteriori potrebbero, in un primo momento, sembrare gli stessi, ma questo è ciò che vogliono farvi vedere. Lentamente non riconoscerete più le Mie Sacre Scritture, poiché nuove parole, nuove espressioni e nuove disposizioni per la presentazione dei Sacramenti verranno poste dinnanzi a voi.

Così lo scopo è di creare una falsa chiesa che accontenti tutti. Useranno l’unità di queste chiese per dissacrare il Santissimo Sacramento. Il Vescovo locale, in una Chiesa cattolica, in Nuova Zelanda, ha celebrato una commemorazione comune luterana e cattolica, denominata : “Dal conflitto alla Comunione”.  E così dicono la Comunione non è Gesù, ma mettere insieme le persone. E così è diventato tutto talmente importante che Lutero ha una statua in Vaticano. Il Falso Profeta è andato in Svezia a commemorare 500 anni di Lutero ed è così ovvio che lui si allontana da Gesù Cristo quando celebra luterano. Lutero aveva detto che lui preferiva passare il tempo con le prostitute che con i preti e che non credeva nella Transustanziazione. Perché allora lui è andato in Svezia? La Chiesa è sotto un grandissimo attacco. Ora abbiamo Amoris Laetitia soprattutto mi riferisco al capitolo 8, in una riga dice che coloro che vivono relazioni irregolari, separati risposati, conviventi, che vivono in adulterio, non devono essere visti come in peccato mortale. Vangelo di Marco capitolo 10 dice che: 11E disse loro: «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei; 12e se lei, ripudiato il marito, ne sposa un altro, commette adulterio». E il Sesto comandamento dice: Non commettere atti impuri. A chi credete al Falso Profeta o a Gesù? Bisogna scegliere.
Non è un gioco, bisogna scegliere. Non si può essere indecisi, rimanere alla finestra. Ormai siamo nei tempi in cui se non si accetta ciò che sta accadendo si vive nell’inganno. Da quando parliamo di pentimento dobbiamo partire da Gesù e renderci conto che sta soffrendo. Fin dal più alto livello della chiesa c’è l’apostasia.I preti dicono che noi abbiamo bisogno di una forma mentale di pentimento per vedere veramente Gesù che sta soffrendo per quello che viene fatto nella chiesa.Noi siamo tristi per Gesù perché vogliamo camminare con Lui.  C’è bisogno di disintossicarsi.  Siamo dipendenti da molte cose nella nostra vita. Non possiamo intraprendere il  cammino spirituale se non rinneghiamo noi stessi. Non possiamo arrivare a Gesù se non ci distacchiamo dal mondo. Se amiamo il mondo non possiamo amare Dio.  Il prete spiega che dobbiamo decidere se vogliamo essere del mondo o di Dio. Noi siamo attaccati al mondo, per via del nostro peccato originale, siamo disobbedienti, siamo convinti di sapere di più e meglio di Dio. Disintossicarsi vuol dire guardare le nostre vite e vedere che cosa nella nostra vita è più importante, ciò che viene prima di Gesù. Sono dipendente da mia moglie, da mio marito, da quello che penso di essere. Devo essere trattato in una certa maniera, il pasto in un certo modo, mi piace questo e non quest’altro, ho bisogno di approvazione , di tanti amici, se non ne abbiamo siamo arretrati. Dobbiamo indossare i vestiti migliori, di marca. Guidare un auto importante e devo essere trattato in una certa maniera. Sono sensibile e devo guardare 4 ore di tv al giorno. Mi piace il drink e il caffè. Le dipendenze dal mondo riguardano soprattutto quello che pensiamo di essere e ciò che abbiamo sofferto. Noi abbiamo tutti una ferita originale, prima ancora che potessimo pensare, ci siamo identificati con questa ferita e siamo diventati quello che siamo e dipendiamo dal pensiero in  una certa maniera.Non è possibile amare qualcuno quando abbiamo bisogno di qualcuno perché non si è liberi. Sei libero solo quando non hai bisogno di qualcuno e scegli quindi di amare. Quando il mondo parla di amore, ne parla come dipendenza. Infatti siamo dipendenti dal nostro partner, non facciamo niente senza di lui o di lei.   Tutto questo inibisce la mia relazione con Gesù. Non si può veramente conoscere Gesù quando si è dipendenti da tutte queste cose. E’ una contraddizione. Scegliamo. Gesù ci fa scegliere. Se vogliamo sinceramente amare Gesù dobbiamo scegliere. Gesù è un Dio geloso e vuole conoscere tutti noi. Non vuole qualcuno che sia tiepido. Se la nostra relazione di oggi con Gesù è uguale a quella dello scorso anno, vuol dire che stiamo morendo. Non stiamo ascoltando. Non siamo abituati con il nostro cuore a fare silenzio nell’Adorazione. Abbandoneremo ciò di cui pensiamo di avere bisogno? Gesù non ci chiede di fare l’impossibile. Solo ci chiede di fare qualche sforzo. Smettiamo di vivere la nostra vita in totale dipendenza. Dobbiamo dimostrare a Gesù di voler fare questo cammino spirituale verso di Lui. Lui non ci darà le Grazie di cui abbiamo bisogno se non faremo qualche sforzo.  E’ molto importante fare attenzione a questa disintossicazione. Guardate il vostro marito e la vostra moglie in un’altra maniera; non vi aspettate più di essere trattati in una certa maniera. Date a loro tutto il rispetto, ma voi siete individui e dovete dargli tutto il vostro cuore. Se la vostra relazione è la stessa di un anno fa non riuscite a venire via dal mondo. Questo era il passo 3: la disintossicazione.

Durante la disintossicazione dobbiamo trovare la donazione. Ci si rende conto della Verità e cioè che il mondo è una illusione e siamo stati portati  durante la nostra vita dentro a questa illusione. Sul nostro letto di morte ci si renderà conto che tutto è stato una illusione tranne la nostra relazione con Gesù. Quindi è meglio far questo prima di morire. E’ un posto solitario e si va con il nostro dolore di fronte a Gesù, davanti al Santissimo Sacramento e ci si rende  conto che Lui è l’unico che può soddisfare il nostro cuore e che tutto il resto è stato una illusione. Nostra moglie non ci può soddisfare, molte donne non ci possono soddisfare e nemmeno molti uomini. Solo Gesù. Questo passo è davvero molto importante. È importante confessarsi spesso durante il periodo di disintossicazione.  Aiuta perché si comincia a vedere che il mio peccato è una mia responsabilità. Ora si sente il dolore del pentimento. Prima pensavo di sentire questo dolore perché avevo bisogno di certe cose e dovevo averle e nessuno doveva fermarmi, veramente potente. Dio ci porta a quello che abbiamo bisogno: la purificazione. Quando l’anima è pura sarà facilmente trascinata nell’amore di Dio. Le anime che hanno bisogno di essere purificate accetteranno l’amore di Dio. Quando un’anima riconosce la grandezza di Dio potrà essere riempita di nuovo. In ginocchio davanti a Lui. Tanti di noi abbiamo bisogno di essere purificati, dobbiamo accettare le sofferenze che ci renderanno di nuovo integri. Gesù ci permette durante la purificazione di soffrire nel modo che non desideriamo e quando queste sofferenze cominciano a farsi sentire la nostra tentazione è di girare le spalle e tornare al mondo e alle nostre dipendenze perché è troppo difficile. Povero me, non è possibile siamo troppo deboli non possiamo superare e Satana prova a convincerci che non è possibile attraversare tutto questo.  Non torniamo indietro.  Dio ha vinto tutte le cose. Ci vuole portare ad una libertà che non abbiamo mai conosciuto prima. Ci vuole portare ad una relazione con Lui che non abbiamo mai avuto.  Come possiamo ottenere tutto ciò se non attraversiamo tutto questo? Dio sa cosa è meglio per noi. Per via del nostro peccato originale noi torniamo indietro. Il diavolo lavora sulle nostre paure e le nostre insicurezze. E  torniamo indietro un sacco di volte. Ora è giunto il momento di non tornare più indietro. Gesù non sappiamo dove stiamo andando ma vogliamo proseguire.  Vogliamo arrivare al traguardo. Vogliamo correre il rischio di arrivare fino alla fine. Dobbiamo accettare la sofferenza e quando l’avremo accettata non sarà più così difficile.  Il Signore ha detto che se vogliamo seguirlo dobbiamo prendere su la nostra croce.  Per prenderla significa che noi ci dobbiamo inginocchiare e poi tirarla su, tirare su la mia croce. Lui fin dall'inizio dei tempi mi ha dato questa croce e conosce tutti passi che devo fare per arrivare in Paradiso. Devo portare la mia croce che Gesù ha fatto per me. Non posso trascinarla e dire: “Di chi è questa croce? È bruttissima!”. No. Tutta la mia vita a lamentarmi e prendermela con gli altri ma la devo prendere su perché è la mia. E Gesù quando ha preso la sua l’ha baciata e ha detto: “ Il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero”.

Quando io prendo la mia croce  Gesù cammina con me. Le persone che soffrono dicono che la loro purificazione è dolce anche se stanno soffrendo perché sanno che stanno andando verso una relazione più profonda con Gesù. Se vado avanti a camminare così mi sento sempre più amato. Posso vedere chiaramente la mia vita perché il Signore mi ha mostrato che ho scelto e non posso prendermela più con nessuno. Ho voltato le spalle molte volte mostrandomi la distanza tra il Suo cuore ed il mio cuore. Nella confessione mi capitava di piangere perché la distanza che avevo creato mi è stata chiaramente mostrata. La purificazione è questa.

Il mio cuore è arrivato a riposare in Lui. E’ arrivato ad essere in pace con Gesù perché Lui è il mio Dio, nessun altro mi può aiutare, mi può guarire. Come ho potuto sprecare il mio Tempo correndo dietro al mondo?

 Passo 5: il cambiamento del cuore. Ora diamo tutto noi stessi a Gesù. Ora si è liberi di scegliere. Ecco perché devo sempre andare da Gesù, solo Lui ha un messaggio di vita eterna ed è la luce del mondo. Io scelgo di cambiare cuore e di stare seduto davanti a Lui alcune ore al giorno e non mi  sembra di stare perdendo qualche cosa della mia vita.

Non ho niente nella mia vita? No, io ho tutto. Quando non abbiamo niente allora abbiamo tutto. Lui è tutto ed io non sono niente. Sono come un bambino con suo padre. Un bambino si ricorda della relazione con suo padre. Nostro Padre ci ama, ma noi non vogliamo tornare bambini. Il Padre non si potrà prendere cura di noi se non ritorneremo bambini. Nessuno può entrare nel Regno dei Cieli se non ritorna bambino. Perciò noi dobbiamo tenere stretta la mano del nostro Padre e noi sapremo che Lui ci darà tutto. Non dobbiamo aver paura, non dobbiamo ascoltare noi stessi.

Tutti i posts su questo seminario si possono leggere qua 




Comunicazioni

Altri posts che potrebbero piacerti

Seguici su Twitter

Posts recenti

Avvisi

Il titolo dei post che contengono avvisi si vede quando si appoggia sulle immagini il cursore del mouse. Cliccare sull'immagine per aprire il post.
Le immagini pubblicate sono state prelevate dalla Rete.Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore, si prega di avvisare via e-mail e verranno immediatamente rimosse.

♥´´¯`•.¸¸.☆Tutto ciò che abbiamo fatto nel nostro gruppo Gesù all'umanità (Italia) è in completa obbedienza alle istruzioni ricevute attraverso persone autorizzate e che Gesù ha impartito a MDM.



Gesù all'umanità Italia, gruppo di preghiera

Gruppo Gesù all'umanità: http://messaggidivinamisericordia.blogspot.com
Versione per i dispositivi mobili: http://messaggidivinamisericordia.blogspot.com/?m=1
Contatto Mail: gesuallumanitaitalia@yahoo.it
Il libro della Verità, eBooks gratis da scaricare: http://illibrodellaverita.blogspot.com
Prepararsi per la Seconda Venuta: http://gesuallumanita.blogspot.com

.✫*¨*.¸¸.✶ Ci sono altri siti, persone e blog che stanno usano le nostre immagini ma non appartengono a questo gruppo, i nostri blog sono solo questi .✫*¨*.¸¸.✶